House organ: che cos’è e come aiuta la tua azienda

Che cosa sono gli house organ?

Gli house organ rappresentano un mezzo di comunicazione fondamentale all’interno delle aziende. Si tratta di pubblicazioni periodiche, come riviste, giornali o newsletter, create con l’obiettivo di informare i dipendenti, i clienti, i fornitori e tutti gli stakeholders sulle novità, iniziative, prodotti e servizi dell’azienda.
La loro importanza risiede nella capacità di rafforzare la coesione aziendale, soprattutto in grandi organizzazioni diffuse su più territori, facilitando la condivisione di informazioni e valori. Gli house organ fanno parte della comunicazione aziendale interna.

Che cos’è la comunicazione interna aziendale

La comunicazione aziendale interna è un aspetto fondamentale della gestione dell’organizzazione. Si riferisce a tutti i canali e i mezzi che un’azienda decide di adottare per far circolare le informazioni al suo interno, tra la parte dirigenziale e i dipendenti, i fornitori e gli stakeholder. L’obiettivo è quello di adottare canali efficaci di comunicazione che permettano la trasmissione lineare e chiara di messaggi.
In questo modo, collaborazione, condivisione e comprensione vengono facilitate, così come il processo che porta a prendere decisioni e raggiungere gli obiettivi aziendali. Questi strumenti sono particolarmente preziosi per le grandi organizzazioni, che spesso affrontano la sfida di mantenere una comunicazione omogenea e costante tra i vari dipartimenti dell’impresa, dispersi su più territori.

Di cosa dovrebbe parlare un magazine aziendale?

Un house organ di successo si distingue per la varietà e la rilevanza dei suoi contenuti. Nel magazine aziendale si può parlare dei nuovi prodotti o servizi, delle novità che riguardano l’azienda o le nuove tecnologie di settore. Anche se di solito vengono usati per la comunicazione verso l’esterno, anche le case history sono un ottimo contenuto da condividere. Le storie di successo aziendale aiutano a migliorare il senso di appartenenza all’azienda.
Un buon modo di migliorare la comunicazione interna è anche quello di pubblicare interviste ai dipendenti e farli raccontare da un punto di vista aziendale. Infatti, gli impiegati sono sempre un po’ nell’ombra e difficilmente hanno la possibilità di esprimersi liberamente. Allo stesso tempo è importante pubblicare il punto di vista di dirigenti e personalità del settore. Sono importanti anche i suggerimenti sul lavoro e temi inerenti all’azienda, così come argomenti generali che riguardano cultura e tempo libero. È fondamentale che venga stabilito un formato editoriale che includa sezioni fisse e rubriche, così da offrire ai lettori una lettura variegata e coinvolgente.

Quali sono i vantaggi di investire in un house organ?

I giornali aziendali sono ottimi nella costruzione e nel mantenimento della coesione aziendale. Attraverso la condivisione di successi, obiettivi e sfide, questi strumenti contribuiscono a creare un senso di appartenenza e identità comune tra i dipendenti, fondamentale in un contesto lavorativo sempre più globalizzato e frammentato.
La periodicità e la loro struttura organizzata permettono una diffusione delle informazioni più ordinata e prevedibile, rispetto ai canali comunicativi più frammentati e casuali come email o incontri spontanei Questo aspetto va tenuto in considerazione per garantire che tutti i livelli dell’organizzazione siano informati e coinvolti.
Attraverso storie di successo, interviste e focus su iniziative specifiche, i magazine aziendali offrono una piattaforma ideale per trasmettere e rafforzare la cultura aziendale. Questi strumenti possono diventare veicoli di valori, vision e mission aziendali, contribuendo a formare un’identità corporativa solida e condivisa.
Non solo gli house organ sono strumenti di diffusione delle informazioni, ma possono anche funzionare come canali di feedback, dove i dipendenti hanno la possibilità di esprimere opinioni, suggerimenti e percezioni. Questo stimola l’engagement e la partecipazione attiva all’interno dell’azienda, fattori decisivi
per un ambiente lavorativo dinamico e inclusivo.

House organ digitale o cartaceo?

Nell’era digitale, la scelta tra un house organ cartaceo e uno digitale dipende da diversi fattori, come il target di riferimento, i costi e gli obiettivi specifici dell’azienda. Mentre il formato cartaceo ha un suo indiscutibile fascino, la versione digitale offre vantaggi in termini di costi, distribuzione e possibilità di monitoraggio delle performance.
Sicuramente il formato digitale permette anche, tra le altre cose, di venir letto anche mentre si viaggia sui mezzi per andare al lavoro. Non solo, oggi, sempre più aziende scelgono il lavoro da remoto e implementare nella propria comunicazione aziendale un house organ virtuale, quindi un magazine digitale aiuta a raggiungere tutti i dipendenti nello stesso momento.
In ultimo, non sono da trascurare le possibilità che il digitale offre di rendere il proprio magazine aziendale inclusivo per tutti i propri dipendenti, anche per quelli con disabilità o che ricorrono a particolari tecnologie per poter leggere; è importante ottimizzare ogni aspetto in fase di creazione del magazine online, per far sì che si possa contare su uno strumento realmente performante e non su un prodotto fine a sè stesso.

Come si distribuisce un giornale aziendale

La distribuzione di un house organ può avvenire attraverso diversi canali: via email, tramite pubblicazione sull’intranet aziendale, o in formato cartaceo distribuito nei locali aziendali. È essenziale che il metodo di distribuzione scelto sia in linea con le abitudini e le preferenze del pubblico di riferimento. Permettere la personalizzazione nella distribuzione e garantire l’accessibilità dei contenuti aumenta il coinvolgimento dei lettori e la percezione del valore aggiunto offerto dall’house organ.

Come si misurano le performance di un giornale aziendale

Monitorare le performance di un house organ è fondamentale per valutarne l’efficacia. Nel caso di pubblicazioni digitali, strumenti di email marketing e analytics web permettono di tracciare metriche quali il tasso di apertura, il numero di download e l’engagement dei lettori. Anche i feedback diretti attraverso sondaggi e focus group possono fornire indicazioni preziose su come migliorare i contenuti e la distribuzione.
Nel caso delle pubblicazioni cartacee, questi due strumenti sono gli unici possibili per valutare le performance. Il monitoraggio va eseguito con attenzione e i dati vanno estrapolati in modo analitico, così da poter rendere l’house organ uno strumento davvero utile e ottimizzarlo al fine di raggiungere gli obiettivi per cui era stato creato.

Conclusioni

Realizzare un house organ richiede un approccio strategico e la collaborazione di diverse figure professionali, dalla redazione alla grafica. È uno strumento potente per migliorare la comunicazione interna, incrementare l’engagement dei dipendenti e rafforzare la cultura aziendale. Per farlo diventare strategico, è fondamentale definire chiaramente obiettivi, target, contenuti e modalità di distribuzione, senza trascurare l’importanza del monitoraggio delle performance per continuare a migliorarlo.
L’house organ non è solo un mezzo per trasmettere notizie aziendali, ma rappresenta una leva strategica per l’employer branding e per la costruzione di un senso di appartenenza tra i dipendenti, elementi chiave per il successo di ogni organizzazione.

Torna in alto