Posizionamento SEO: i principali fattori di ranking

Il posizionamento SEO è un elemento fondamentale per qualsiasi strategia di marketing digitale. Determina la visibilità di un sito web nei risultati di ricerca di Google, influenzando il traffico organico e, di conseguenza, il successo di un business online.

SEO On Page: i pilastri del posizionamento organico

La SEO On Page è la base del posizionamento organico di Google ed è un insieme di best practice che possiamo adottare all’interno del nostro sito web per migliorarne il ranking. Quando parliamo di SEO On-Page, ci riferiamo a azioni legate principalmente ai contenuti e alle performance tecniche del sito.

Se non c’è una buona strategia di content marketing alla base e il sito web non è performante, dobbiamo prima analizzare dove andare a intervenire per migliorare la situazione e poi pensare a una strategia SEO per migliorare il posizionamento.

La SEO è un amplificatore, quindi dobbiamo accertarci che quello a cui vogliamo dare risonanza sia di alta qualità e valga i nostri sforzi.

I fattori di ranking SEO che contano di più nel 2024

Il 2024 porta con sé nuove sfide e opportunità per il posizionamento SEO. Google continua a evolversi, modificando i suoi algoritmi per fornire risultati di ricerca sempre più pertinenti e di qualità. Da poco è stata lanciata l’AI overview oltre oceano e presto arriverà anche da noi, quindi dobbiamo farci trovare pronti.

Contenuti di alta qualità e ottimizzati

Il contenuto è il re del posizionamento SEO. Creare contenuti di alta qualità e ottimizzati è essenziale per ottenere un buon ranking SEO.

Ma quando parliamo di contenuti non stiamo più parlando di semplici articoli testuali con foto e link. Oggi, per vincere la sfida in SERP, dobbiamo pensare ogni contenuto come un aggregatore di più formati, come un raccoglitore di tutto quello che abbiamo da offrire.

Questo vuol dire produrre articoli che rispondano alle domande reali del target e, allo stesso tempo, fornire alle persone che ci leggono, tutti gli approfondimenti necessari, nei formati più utili.

Struttura del testo e leggibilità

Google premia i contenuti che sono ben organizzati e facili da seguire. I contenuti devono essere strutturati bene ed essere facili da leggere. Quindi bisogna curare la scrittura, ma anche la formattazione. Titoli e grassetti sono gli appigli a cui si aggrappa l’occhio per leggere sullo schermo, vanno usati in modo strategico.

Utilizzare titoli (H1, H2, H3, ecc.), paragrafi brevi, elenchi puntati e numerati aiuta a migliorare la leggibilità. Inoltre, è importante utilizzare un linguaggio chiaro e conciso, evitando tecnicismi eccessivi quando non sono necessari.

Al momento di andare a formattare i nostri contenuti dobbiamo sempre ricordarci che nella maggior parte dei casi chi ci legge lo fa da smartphone e spesso si trova in movimento o su un mezzo pubblico. Quindi, dobbiamo aiutarlo a mantenere l’attenzione su quello che gli stiamo dicendo curando il customer journey in ottica SEO.

Contenuti unici e originali

I contenuti devono essere unici e originali. Google penalizza i siti che pubblicano contenuti duplicati o copiati da altre fonti. È fondamentale offrire informazioni fresche e uniche che non si trovano altrove. Questo migliora il posizionamento SEO e aiuta a costruire una reputazione sana e forte come autorità nel proprio settore.

Parole chiave pertinenti e search intent

L’uso strategico delle parole chiave rimane un pilastro della SEO. Tuttavia, è importante concentrarsi non solo sulle parole chiave ma anche sull’intento di ricerca, il search intent, degli utenti. Questo significa capire cosa gli utenti cercano realmente quando digitano una determinata query e fornire risposte pertinenti.

Succede ancora molto spesso di leggere articoli che contengono molte parole chiave inserite esattamente come suggerisce lo strumento di analisi attraverso il quale si sono scelte. Per la direzione in cui stiamo andando, è sempre meglio che i testi siano scorrevoli e molto vicini al natural language: quindi, va bene usare la keyword che abbiamo individuato, ma va mimetizzata tra le altre parole e non dovremmo percepirla.

Per quanto riguarda il search intent, è molto importante comprendere cosa si nasconde dietro le ricerche degli utenti, fare le valutazioni del caso e costruire i contenuti intorno ai bisogni reali delle persone a cui ci vogliamo rivolgere.

Velocità di caricamento e ottimizzazione per mobile

La velocità di caricamento del sito e l’ottimizzazione per dispositivi mobili sono fattori di ranking primari. Google preferisce siti che caricano velocemente e che offrono un’esperienza utente eccellente su dispositivi mobili. Questo è dovuto al fatto che nella maggior parte dei casi gli utenti navigano da smartphone e hanno bisogno che i contenuti carichino velocemente. Per aiutarti a farti un’idea ti condividiamo qualche dato direttamente da Thinking with Google:

  1. 1 secondo di attesa in più può far diminuire del 20% il convertion rate;
  2. Il 54% delle persone confessa che più il sito carica lentamente, più sente crescere la frustrazione;
  3. Il 47% degli utenti si aspetta che una pagina carichi in 2 secondi, o meno.

Cosa puoi fare per migliorare le performance del tuo sito?

Ottimizzare immagini, usare formati moderni, ridurre il codice e utilizzare un hosting veloce sono gli interventi più efficaci. Se hai un e-commerce o un sito particolarmente grande, che contiene molte immagini o file, allora dovresti valutare una CDN, che ti permette di velocizzare di molto il caricamento delle tue pagine.

URL ottimizzate e struttura del sito web

Le URL ottimizzate e una struttura del sito ben organizzata facilitano la navigazione sia per gli utenti che per i motori di ricerca. Dovrebbero essere brevi, descrittive e includere parole chiave pertinenti.

Una buona struttura del sito, con una gerarchia chiara e link interni ben posizionati, aiuta Google a indicizzare il tuo sito in modo più efficiente. Ma aiuta anche gli utenti a navigarlo e a trovare tutto quello di cui hanno bisogno.

Meta tag e dati strutturati

I meta tag, come il tag title e la meta descrizione, e i dati strutturati giocano un ruolo importante nel posizionamento SEO.

I meta tag dovrebbero essere unici e ottimizzati per ogni pagina, includendo parole chiave pertinenti.

Tag title e metadescription sono fondamentali, perché sono i responsabili del primo contatto con gli utenti. Vanno curati al massimo. Il title non dovrebbe essere più lungo di 50/55 battute e la meta descrizione di 150. È molto importante che non vengano tagliati quando appaiono in SERP e che siano leggibili.

I dati strutturati aiutano Google a comprendere meglio il contenuto della tua pagina e possono migliorare la visibilità nei risultati di ricerca. Sono i responsabili dell’aspetto dei rich snippet, quei risultati di ricerca che contengono un’immagine e informazioni come prezzo del prodotto/servizio o le stelline di valutazione dei clienti. Forniscono ulteriori informazioni tecniche sugli elementi presenti nel sito e sono fondamentali per aiutare il motore di ricerca a capire cosa si trova davanti.

Brand reputation e autorevolezza del dominio

La brand reputation e l’autorevolezza del dominio sono fattori di ranking importanti. Google tende a premiare i siti che sono considerati autorevoli e affidabili.

Costruire una buona brand reputation è un lavoro complesso. Bisogna lavorare molto sulla costruzione di un brand forte, su un’offerta e un servizio clienti impeccabili e sul gradimento da parte del pubblico. Ma va fatta anche una buona campagna di link building esterna, volta a guadagnare link da siti autorevoli per il proprio settore.

Monitoraggio e analisi dei risultati

Il monitoraggio e l’analisi dei risultati sono essenziali per qualsiasi strategia SEO. Utilizzare strumenti come Google Analytics e Google Search Console ti permette di monitorare il traffico, le conversioni e altri KPI importanti. Analizzare questi dati aiuta a capire cosa funziona e cosa no, permettendo di apportare modifiche e miglioramenti continui alla tua strategia di SEO.

L’importanza di una strategia SEO completa e aggiornata

Una strategia SEO completa e aggiornata è fondamentale per il successo di un progetto online. Ci sono tanti elementi da valutare, implementare e monitorare, ma una buona strategia permette di accompagnare un sito web nella sua crescita e di fargli spiccare il volo. Oggi non è più pensabile avere un progetto online e non ottimizzarlo per i motori di ricerca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto